COME SOSTITUIRE LO XANTANO

Tasto inglese 150 px

 

Che cosa è lo xantano?

La gomma di xantano o xantana è un addittivo alimentare che svolge funzioni di addensante, stabilizzante e gelificante è presente nella maggior parte dei prodotti “gluten free” ma anche in altri prodotti alimentari non “ gluten free” di normale consumo.

Sulle etichette dei prodotti alimentari che lo contengono viene indicato come E415.

A cosa serve?

Nei prodotti da forno “glutenfree” serve a sostiuire il ruolo del glutine che durante l’impasto forma la “rete glutinica” che trattiene l’aria durante la lievitazione dei prodotti da forno.

Lo xantano con il potere addensante e stabilizzante sostituisce il glutine rendendo morbidi e lavorabili gli impasti “gluten free” dandogli consistenza.

Perche sostituirlo?

  • Perché lo xantano è un composto chimico organico (polisaccaride) che deriva dalla fermentazione di un carboidrato con ceppi naturali di Xanthomonas campestris che viene alimentato con una dieta di mais o di soia. La soia e il mais possono causare problemi di allergie o infiammazioni alimentari.
  • La dose giornaliera consigliata dello xantano è di 4 grammi, negli impasti si usano 2 g di xantano per 100 g di farina. Lo xantano è presente in molti prodotti di uso comune anche non “gluten free” come salse, creme per pasticceria, prodotti da forno, budini, chewing gum, confetti, caramelle, frutta secca, salatini, liquidi per dessert, condimenti, insalate confezionate ed anche in alcuni prodotti vegani come formaggio e salumi. Come potete immaginare superare la dose consigliata senza rendersene conto è molto facile.

Come sostituirlo?

Esistono molti addensanti naturali che utilizzati a rotazione sostituiscono perfettamente lo xantano.

Non abbiamo bisogno di addensanti per tutti i prodotti da forno senza glutine soprattutto se contengono uova o in versione vegan contengono semi di lino (io vi indico le dosi per ogni tipo di impasto decidete voi se utilizzarli), ma sono indispensabili per i prodotti come pane, pasta per pizza, panini e lievitati in genere. Negli impasti lievitati gli addensanti permettono una corretta lievitazione, un buon aumento di volume, morbidezza, coesione e la gestione dei liquidi che sono più abbondanti rispetto ad un impasto tradizionale.

Gli addensanti si miscelano alla farina che servirà per realizzare la ricetta.

Psillio

Le bucce di psillio assorbono i liquidi come nessun altro ingrediente sa fare creando un gel che permette di lavorare a mano gli impasti dandogli la forma che desideriamo.

Si possono utilizzare anche i semi di psillio dopo averli macinati a intermittenza in un mixer sino a trasformarli in una farina.

Dosi per 100 g di farina  

Dosi bucce di psillio

 

Dosi semi di psillio
Biscotti e crostate 1,00 g 1,25 g
Dolci e frittelle 2,00 g 2,50 g
Muffin e pane veloce 3,20 g 4 ,00g
Pane 4,30 g 5,40 g
Pizza 8,00 g 10,00 g

Pixie dust

Una miscela di semi biologici, che funge da addensante nei prodotti da forno senza glutine, creata dalla Dr. Jean Layton e da lei chiamata “pixie dust”. Anche questo addensante crea un gel che permette di lavorare e modellare a mano gli impasti.

Questi sono gli ingredienti e le dosi che la compongono:

  • 20 g semi di lino biologici
  • 10 g di semi di chia biologici
  •  5 g di semi di psillio biologici
Dosi per 100 g di farina  

Dosi di pixie dust

 

Biscotti e crostate 1,50 g
Dolci e frittelle 2,50 g
Muffin e pane veloce 4,00g
Pane 6,00 g
Pizza 10,00 g

Gomma di guar

La gomma di guar è il prodotto che si ricava dalla macinazione dei semi essiccati di una pianta erbacea delle leguminose originaria dell’India e del Pakistan. Regolarizza l’indice glicemico rallentando l’assorbimento dei glucidi.

Ha potere addensante ed elevata capacità di assorbimento dei liquidi, particolarità molto utile negli impasti lievitati senza glutine caratterizzati da abbondanza di liquidi.

Gli alimenti con un alto contenuto di acido (agrumi, ananas, fragole, melagrana, ribes, kiwi) possono causare la perdita delle sue capacità addensanti perciò se il vostro impasto contiene alimenti acidi usate uno degli altri addensanti.

Dosi per 100 g di farina  

Dosi di guar

 

Biscotti e crostate 1,00 g
Dolci e frittelle 1,80 g
Muffin e pane veloce 2,50 g
Pane 3,50 g
Pizza 4,00 g

Agar agar

Nei prodotti da forno senza glutine sostituisce la funzione addensante dello xantano.

Viene miscelato alla farina che verrà usata per l’impasto in queste dosi:

Dose per 100 g farina  

Dose agar agar

 

Biscotti e crostate 1,00 g
Dolci e frittelle 1,75 g
Muffin e pane veloce 2,50 g
Pane 3,50 g
Pizza 4,00 g

Radice di konjac

La polvere o farina di radice di konjac può essere utilizzata come addensante ed anche fonte di fibra per i prodotti da forno.

Dose per 100 g farina  

Dose farina di konjac

 

Biscotti e crostate 0,50 g
Dolci e frittelle 1,00 g
Muffin e pane veloce 1,60 g
Pane 2,00 g
Pizza 2,50 g

Uova

Le uova possono essere usate come addensante, l’albumina, una proteina contenuta nell’albume, ha proprietà montanti che si rivelano molto utili in mancanza della “rete glutinica”; così come la lecitina contenuto nel tuorlo ha potere emulsionante, anch’esso molto utile in un impasto lievitato.

Io preferisco non utilizzarle per questo scopo si finirebbe per consumarne una dose fissa giornaliera e trovo che come qualsiasi altro ingrediente è bene non farne un uso massivo.

23 risposte a "COME SOSTITUIRE LO XANTANO"

Add yours

    1. Li macino con un normalissimo mixer utilizzando la funzione “pulse” (intermittenza) per non far fuoriuscire l’olio che contengono. Potresti anche trovare la farina di lino pronta, ma è un prodotto molto delicato che irrancidisce facilmente, ti consiglio di macinare sempre i semi poco prima di utilizzarli per averli sempre freschi. Buona giornata anche a te 🙂

      Mi piace

  1. Ciao, ma anche la farina o gomma di guar da problemi ..lo so, perchè mi sono informata. Sto impazzendo per trovare un sostituto di un addensante, per poter fare del “pane”..tra virgolette perchè come quello di frumento, odore, sapore, consistenza..è un illusione. Le tue info, mi sono molto utili perchè, purtroppo, ho scoperto di essere celiaca, anche molto tardi..Ti ringrazio, proverò 🙂

    Mi piace

    1. Si anche io ho letto che può causare ipersensibilità o allergie. Io non sono un medico ciò che ti posso consigliare è di accertare le tue sensibilità alimentari e ricordare che tutti gli alimenti, addensanti ecc. vanno usati sempre nelle giuste dosi e mai in modo continuativo. Prova tutti gli addensanti a rotazione in modo da non sovraccaricare il tuo corpo sempre con gli stessi prodotti. Quando preparo i lievitati io mi trovo molto bene con i semi di psillio o di chia o di lino, permettono di lavorare il pane e modellarlo, certo non potrà mai somigliare al classico “pane bianco” ma non per questo sarà meno buono, solo diverso. Grazie per tutto il tempo che hai dedicato al mio blog, è stato un piacere leggerti e risponderti, a presto 🙂

      Mi piace

  2. Ciao molto interessanti queste informazioni. Mi puoi dire x cortesia come si usa Agar Agar quando si fa il pane? Bisogna accoglierlo nell’ acqua? Io ho la polvere. Grazie

    Mi piace

    1. Ciao,
      per me è un grande piacere condividere ciò che ho imparato. La polvere di agar agar va miscelata con la farina che hai scelto per preparare il pane.
      Grazie a te per aver visitato il mio blog, a presto 🙂

      Mi piace

  3. MOLTO interessante:
    Io sto cercando la formula giusta per fare la pasta senza glutine vegana ma
    Faccio molta
    Fatica.

    La xanatana la rende strana, come plastilina, orribile.

    Vorrei provare con la
    Farina di semi di carruba, Psillio.
    Idee?

    Mi piace

    1. Si…parlando di pasta fresca senza uova…
      Alcune farine senza glutine traggono beneficio dalla denaturazione che migliora la loro digeribilità e lavorabilità.
      La gomma di guar è una buona sostituzione della xantana, si utlizzano 4 grammi di guar su 250 grammi di farine senza glutine.
      Anche le bucce di psillio sciolte in una piccola parte di acqua (5 grammi di bucce psillio sciolti in 20 ml di acqua) che si utilizzerà per impastare la “pasta fresca”, il composto di acqua e bucce di psillio deve riposare per qualche minuto per permettere allo psillio di gonfiarsi e creare il gel che farà da collante. Si utilizzano 5 grammi di bucce di psillio per ogni 100 grammi di farina.
      A presto 🙂

      Mi piace

  4. Conosco poco la gomma di xantano, l’ho vista qualche volta su sorgentenatura però non avevo mai approfondito l’argomento. Grazie per le info, in cucina c’è sempre da imparare. Se ho capito bene chi non ha intolleranze ho allergie può usare tranquillamente la gomma di xantano, giusto? Grazie mille

    Liked by 1 persona

    1. Grazie a te per essere passata a trovarmi:-)
      La rotazione degli alimenti è importantissima per tutti, perché mangiare sempre le stesse cose e non approfittare dei sapori, colori e consistenze degli alimenti che la natura ci regala.
      Il medico che si è preso cura delle mie intolleranze mi ha spiegato che nessuno può consumare tranquillamente qualsiasi tipo di alimento senza tenere conto della quantità e della frequenza di utilizzo. Le infiammazioni da cibo non fanno sconti a nessuno, meglio prevenire che curare. Lo xantano e tanti altri addittivi poi si trovano in tantissimi prodotti (io ho notato che lo xantano si trova anche nei dentifrici naturali, nei salumi vegani per non parlare dei prodotti da forno anche tradizionali).

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: