FINGER FOOD DI ORTICA

Tasto inglese 150 px

 

 

Piccole palline di ortica morbide internamente e croccanti all’esterno, prive di glutine, latticini, uova.

L’ortica è ricca di proprietà benefiche, la sua fama di pianta urticante può creare scetticismo sul suo uso in cucina, ma basta indossare dei guanti per raccoglierla, lavarla, sminuzzarla e l’ortica ci ripagherà con il suo gusto delizioso nelle frittate, risotti, ripieni, pesti, salse, minestre, paste fresche, gnocchi, polpette……….

Per alcune ricette si può far saltare direttamente in padella per altre si deve scottare per un minuto in acqua bollente per farle perdere il suo potere urticante e poterla maneggiare senza problemi (non buttate l’acqua dove scottate l’ortica, utilizzatela in cucina per non perdere le vitamine e i sali minerali che ha rilasciato l’ortica).

In questa ricetta gli shirataki ci aiuteranno a creare un impasto modellabile senza aggiungere cereali, uova o addensanti.

Ingredienti

  • 100 g ortica
  • 100 g shirataki
  • 1 cucchiaio crema di mandorle
  • 1,25 g sale
  • granella di pistacchi
  • farina di mandorle
  • sesamo nero
  • sesamo chiaro

Come preparare le polpettine

Tritare grossolanamente i pistacchi e tenere da parte, serviranno per ricoprire alcune palline di ortica.

Preparare gli shirataki.

I miei shirataki sono quelli già reidratati. Se acquistate quelli secchi trovate qui le indicazioni per reidratarli.

Non spaventati per l’odore di pesce che sentite quando aprite la confezione, sparirà sciacquando gli shirataki e non influirà assolutamente sul gusto della crema.

Scolare i shirataki dal liquido di governo.

Sciacquarli molto bene in acqua corrente.

In una pentola portare a bollore acqua sufficiente ad immergere gli shirataki.

Quando l’acqua bolle spegnere il fuoco, versare gli shirataki già sciacquati nell’acqua bollente e lasciarveli per 1 minuto.

Raffreddare gli shirataki in acqua corrente, scolarli molto bene tagliuzzarli e frullarli.

Indossare i guanti per maneggiare le foglie di ortica.

Lavare molto bene sotto acqua corrente l’ortica, poi scottarla ina acqua bollente per 1 minuto.

Togliere dall’acqua bollente le ortiche e immergerle immediatamente in una ciotola con acqua ghiacciata per raffreddarle.

Scolate le foglie di ortica e strizzatele bene, tritale in un mixer, aggiungere la crema di mandorle, gli shirataki già frullati e il sale, frullare nuovamente per miscelare il tutto.

Otterrete un impasto morbido che si può già trasformare in piccole palline, ma abbastanza umido da poter rotolare e ricoprire con i pistacchi tritati, il sesamo nero, il sesamo chiaro e la farina di mandorle,  questo per decorarle, aromatizzarle, e dare un contrasto di consistenze. (per decorarle potete rotolarle nella frutta a guscio tritata grossolanamente e nei semi come ho fatto io, o anche nelle spezie come paprika, curry o tutto ciò che vi piace).

Dopo averle decorate con ciò che vi piace, fatele raffreddare in frigorifero, per rassodarle ulteriormente, per almeno 30 minuti prima di servirle.

Advertisements

11 thoughts on “FINGER FOOD DI ORTICA

Add yours

      1. Ti riporto le informazioni che ho trovato su una fonte sicura “l’ortica va raccolta quando i germogli sono teneri durante il periodo della fioritura che si prolunga da maggio a ottobre”, quella della mia ricetta l’ho acquistata in un negozio di prodotti biologici, non ho resistito ne sono troppo golosa 🙂

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: