CREMA DI PESCA ALLO ZENZERO

Tasto inglese 150 px

Il gusto vellutato della pesca contrastato da quello fresco e leggermente piccante dello zenzero in un dolce privo di glutine, grassi, latticini, uova e zucchero aggiunto.

Gli shirataki conferiscono una cremosità leggera che permette di gustare questa crema da sola come dessert al cucchiaio o come farcitura per torte o crostate che non prevedono ulteriori cotture.

Ingredienti

  • 560 g pesche noci già snocciolate
  • 10 datteri
  • 120 g shirataki già reidratati
  • 1 cucchiaio di zenzero fresco
  • succo di 1 limone

Come preparare la crema

Preparare gli shirataki.

I miei shirataki sono quelli già reidratati. Se acquistate quelli secchi trovate qui le indicazioni per reidratarli. Non spaventati per l’odore di pesce che sentite quando aprite la confezione, sparirà sciacquando gli shirataki e non influirà assolutamente sul gusto della crema.

Scolare i shirataki dal liquido di governo.

Sciacquarli molto bene in acqua corrente.

In una pentola portare a bollore acqua sufficiente ad immergere gli shirataki.

Quando l’acqua bolle spegnere il fuoco, versare gli shirataki già sciacquati nell’acqua bollente e lasciarveli per 1 minuto.

Raffreddare gli shirataki in acqua corrente, scolarli molto bene tagliuzzarli e frullarli.

Se i datteri sono particolarmente secchi reidratarli in acqua calda per 30 minuti.

Lavare molto bene le pesche e tagliarle a pezzetti senza sbucciarle.

Frullare le pesche, gli shirataki, i datteri, il succo di limone e lo zenzero.

La crema è pronta.

Raffreddatela per almeno 1 ora in frigorifero si rassoderà assumendo la caratteristica corposità di un dessert al cucchiaio.

Io la decoro con frutta fresca tagliata a fettine sottili o a pezzettini, che aggiunge alla cremosità la croccantezza.

Si può aggiungere anche della frutta a guscio tritata grossolanamente, del cioccolato, del cocco in scaglie o tutto ciò che più vi piace.

12 thoughts on “CREMA DI PESCA ALLO ZENZERO

Add yours

    1. Gli shirataki é pasta preparata con la radice di konjac, si trova in vari formati nei negozi di prodotti biologici secca o già reidratata. da sola non ha un gusto specifico, perciò permette di preparare piatti dolci e salati, io la trovo interessante, può sostituire pasta e riso o può essere utilizzata come base per salse, creme, budini, prodotti da forno dolci e salati, se frughi nel mio blog trovi notizie in più e altre ricette e ne pubblicherò ancora, grazie per essere passata a trovarmi 🙂

      Liked by 1 persona

  1. Non ho mai assaggiato gli shiritaki… Mi sembra d’averli visti al naturasi, mi piace l’idea che non ci siano zuccheri aggiunti, visto che stò provando ad eliminare tutto compreso carboidrati dei cereali per questioni di salute 😦
    Ha un aspetto molto goloso e salutare come tutte le tue delizie 😉

    Mi piace

    1. Grazie…ho intenzione di fare altri esperimenti con gli shirataki, trovo che abbiano grandi potenzialità, da soli non hanno un gusto spiccato e ad alcuni possono sembrare troppo gelatinosi, io come sempre mi diverto a trasformare i prodotti in qualcosa di insolito, a presto 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: