ZERO SPRECHI: DOLCETTI DI FRUTTA

 

E’ arrivato il momento in cui possiamo gustare tantissima deliziosa colorata frutta…

La frutta è indispensabile per fronteggiare le giornate più calde. E’ dissetante (perché ha un’altissima percentuale di acqua), nutriente e capace di potenziare l’abbronzatura.

Per preservare tutte le proprietà nutritive della frutta, sarebbe meglio (soprattutto se biologica) consumarla con la buccia, dopo averla lavata con cura. La buccia è ricca di fibre, che regalano un prezioso effetto sazietà. Per lo stesso motivo, è meglio frullarla con la buccia usando un normale frullatore che non separa le fibre eliminandole come spesso succede quando si usano centrifughe o estrattori.

A volte purtroppo quando acquistiamo la frutta o la raccogliamo nel nostro giardino non teniamo conto del reale fabbisogno e consumo,  ci ritroviamo con una grande quantità che in men che non si dica e troppo matura…come possiamo rimediare?

Il primo passaggio per evitare inutili sprechi è conservare correttamente la frutta:

Sacchetti e contenitori di plastica compromettono la freschezza della frutta, è meglio utilizzare sacchetti di carta o ceste di vimini.

L’avocado smentisce la regola precedente conservatelo in sacchetti di plastica in frigorifero .

Fuori dal frigorifero va conservata:

  • la frutta che deve ancora maturare
  • quella esotica
  • la frutta che può durare per settimane come banane, pere, mele ( le mele conservatele separatamente, ricordate che producono etilene un ormone che stimola la maturazione della frutta e verdura)

Quando conservate a temperatura ambiente la frutta non tenetela in punti dove batte il sole, ma all’ombra in zone ben riparate e areate. Le banane maturano meno velocemente se il  loro gambo viene avvolto in pellicola per alimenti.

Se avete a disposizione una cantina o un balcone posizionatela su ripiani  creati a hoc cercando di non sovrapporla.
La frutta si può conservare in frigorifero, ma in un sacchetto di carta e mai nella plastica, a patto che la temperatura non sia troppo bassa.

Va riposta nel ripiano più basso del frigorifero o negli appositi cassetti dove la temperatura è più alta.

E’ meglio non lavare la frutta prima di riporla in frigorifero o se lo fate asciugatela molto bene e avvolgetela in carta assorbente.

Il secondo passaggio anti spreco è realizzare ricette come: Barrette, caramelle, rotolini / pelle di frutta

Sono delle sfoglie di frutta frullata stesa in diversi spessori e tagliate in retttangoli per le barrette, in quadratini per le caramelle o arrotolate per i rotolini/pelle di frutta.

La pelle di frutta è una ricetta che ha avuto origine in Medio Oriente ed è molto utilizzata anche nella cucina crudista, dove sono nate anche le varianti barrette e caramelle. Si possono preparare con un solo tipo di frutta o una combinazione di più di frutti

Quale frutta utilizzare

Tipo di frutta Idoneità per caramelle o rotolini di frutta
 
Mele
Albicocche
Avocado
Banane
Bacche con semi
Mirtilli
Ciliegie
Agrumi
Mirtilli
Uva
Meloni
Nettarine
Pesche
Pere
Ananas
Susine
Fragole
Eccellente
Eccellente
Non consigliato
Buona
Eccellente
Solo in combinazione
Eccellente
Solo in combinazione
Solo in combinazione
Buona
Non consigliato
Eccellente
Eccellente
Eccellente
Eccellente
Buono
Eccellente

Preparazione

Frullate la frutta scelta in purea.
Alla purea di frutta potete aggiungere:

  • succo di limone. La frutta cambia colore durante la cottura /essicazione, il succo di limone diminuisce questo effetto. Si utilizzano 2 cucchiaini per  500 ml di frullato di frutta.
  • semi di chia interi addensano la purea di frutta. Si utilizzano 2 cucchiai su 750 ml di purea di frutta. Dopo aver miscelato la chia con la purea di frutta attendete che svolga il suo compito addensante prima di stendete il composto sulla teglia foderata con carta da forno .
  • farina di frutta a guscio e semi oleosi per addensare il composto e creare una texture meno gommosa. Si utilizza di solito il 10% sul peso della frutta in purea (es.: 500 g di purea di frutta 50 g di farina di frutta a guscio o semi oleosi)
  • spezie per aromatizzare  i vostri dolcetti utilizzatene di 1/8 di cucchiaino ogni 500 ml di frullato di frutta
  • dolcificanti. I dolcificanti sono facoltativi assolutamente non indispensabili perché i sapori sI intensificheranno durante la cottura o disidratazione. Quando aggiungete un dolcificante fatelo poco per volta, miscelate e provate ad assaggiare fino a quando non raggiungete il gusto desiderato. E meglio utilizzare un tipo di dolcificante liquido come il miele grezzo o agave. Non utilizzate uno zucchero semolato perché tende a cambiare la struttura dei dolcetti di frutta.
Stendete la purea di frutta su una teglia protetta da un foglio di carta forno creando uno strato di:

  • 3 mm se preparate barrette o rotolini di frutta
  • 5 mm se preparate le caramelle .
Se preparate le barrette di frutta potete creare dei contrasti di consistenze e colore aggiungendo degli ingredienti tritati o interi sopra la purea già stesa:

  • frutta a guscio tritata
  • semi oleosi interi
  • fiocchi di cereali
  • frutta essiccata a pezzettini
  • granella di semi di cacao
Infornate nel forno tradizionale a 60 – 70°C

Se possedete un essiccatore essiccate a 62°C per 1 ora poi abbassate la temperatura a 40°C.

Le caramelle e le barrette vanno:

  • tagliate dopo 4 ore di cottura in forno tradizionale o  8 ore in essiccatore incidendo il composto con una spatola o coltello
  • distanziate senza toglierle dalla teglia
  • rimesse in forno tradizionale per 6 – 8 ore, o per altre 8 – 12 ore in essiccatore.
I rotolini:

  • si cuociono in forno tradizionale a 60 – 70°C fino a quando non si ottiene un foglio asciutto e gommoso, ci vorranno dalle 8 alle 12 ore
  • si disidratano in essiccatore a 42°C per 16 – 18 ore.
Fate raffreddare barrettecaramelle sulla teglia prima di spostarli.

I rotolini di frutta prima di spostarli dalla teglia tagliateli a strisce  poi arrotolateli su se stessi.

Tutti i dolcetti si conservano n frigorifero per diversi giorni e in freezer fino ad un anno.

2 risposte a "ZERO SPRECHI: DOLCETTI DI FRUTTA"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: