SEMI DI LINO

 

Che cosa sono i semi di lino?

Il loro nome scientifico è Linum usitatissimum, appartiengono alla famiglia delle Linaceaee .

Le principali sostanze contenute nei semi di lino sono rappresentate dagli acidi grassi omega 3 che sono presenti in percentuali importanti ed i lignani fitoestrogeni che hanno importanti proprietà antiossidanti.

I semi di lino sono fondamentalmente di due tipi o varietà: color marrone e color giallo dorato. La differenza cromatica non incidere sul contenuto chimico dell’alimento e sul loro sapore delicato.

Immersi in acqua assorbono liquidi sino a 9 volte il loro peso rilasciando la mucillagine che hanno all’interno, ciò li rende più digeribili e assorbibili e li trasforma in una sostanza legante ed addensante utilizzabile in cucina come sostituto delle uova, dei grassi o di una parte dei grassi presenti nella ricetta e dello xantano (E415 idrocolloide di carbonio che si utilizza come addensante e stabilizzante)  nella preparazione dei prodotti da forno.

Come si usano i semi di lino in cucina:

Per sostituire le uova negli impasti:

  • 1 cucchiaio di semi di lino frullato con 3 cucchiai di acqua e lasciato riposare per 15 minuti circa forma un gel che può sostituire 1 uovo.

Per sostituire totalmente o in parte l’olio o il burro negli impasti:

  • 1 cucchiaio di grasso (burro o olio)  può essere sostituito dal gel che si forma miscelando e lasciando riposare per 5 minuti 3 cucchiai di semi di lino con 1 cucchiaio di acqua frullati.
  • quando il grasso che si deve sostituire è una dose superiore a 1 cucchiaio, frullare 1 parte di semi di lino con 9 parti di acqua e lasciar riposare per 15 minuti almeno, il gel che si formerà potrà sostituire totalmente o in parte il grasso di una ricetta. Frullare nuovamente prima di miscelarlo agli altri ingredienti della ricetta. Il gel di lino preparato in questo modo può essere conservato in frigorifero per 3 settimane.

Per dare struttura ai prodotti da forno senza glutine:

  • nei prodotti da forno senza glutine sostituisce parte della farina della ricetta.

Per sostituire lo xantano e la gomma di guar che a volte possono causare ipersensibilità alimentare,  la Dr. Jean Layton ha creato quella che definisce “Pixie dust” una miscela di semi biologici così composta:

  • 20 g semi di lino biologici
  • 10 g di semi di chia biologici
  •  5 g di semi di psillio biologici,

frullata in un mixer utilizzando la funzione a impulsi per non surriscaldare i semi e far uscire la loro parte oleosa che creerebbe un impasto e non una polvere che viene miscelata alla farina della ricetta.

La miscela di semi deve essere conservata in frigorifero, é consigliabile produrne piccole dosi per volta in modo che sia sempre fresca, i semi macinati irrancidiscono più facilmente.

 

4 thoughts on “SEMI DI LINO

Add yours

    1. Grazie, come ho già detto queste parti saranno in continua evoluzione, oggi aggiornerò ancora questa parte condividendo come un medico americano sostituisce lo xantano con questo prodotto, a presto 🙂

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: