FARINA DI GRANO SARACENO

 

Non fatevi confondere dal nome non è un grano e non fa parte della famiglia delle Graminacee.

E’ uno pseudocereale privo di glutine ma ricco di proteine.

LA FARINA DI GRANO SARACENO IN CUCINA

In commercio si trovano diverse farine di grano saraceno che hanno diverso colore, gusto e densità.

FARINA BIANCA

Si ottiene separando la parte esterna del chicco (crusca).

E’ una farina dal gusto delicato, si usa negli impasti e per addensare:

salse

zuppe

stufati.

FARINA SCURA

Ottenuta macinando il chicco intero. Ha un sapore leggermente dolce, con note terrose di noci. E’ una farina che necessita di una fase di riposo con gli ingredienti liquidi della ricetta per idratarsi correttamente. Ha un aroma deciso che si abbina bene alle farine di soia, di ceci e di castagne. Ha una elasticità superiore rispetto alle altre farine senza glutine, aumenta la consistenza degli impasti rendendoli più densi.

Se si desiderano impasti più leggeri aggiungete il gel dei semi di chia e lino o le uova.

FARINA GERMINATA

La farina germinata che facilità lo sviluppo di volume negli impasti ottima come starter nel lievito madre senza glutine

FARINA PER POLENTA TARAGNA

Farina di mais con l’aggiunta del 20% di farina di grano saraceno utilizzata principalmente per preparare la famosissima polenta.

 

 

 

 

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: