FARINA DI AMARANTO

 

La farina di amaranto fornisce la stessa energia dei cereali integrali, contiene ferro, calcio fibre e lipidi in dose nettamente superiore al grano integrale.

Il chicco dell’amaranto è troppo piccolo per separarne la crusca, viene macinato intero e produce solo una farina integrale.

Ha un sapore molto complesso, leggermente dolce, con note terrose di mais, erba o spinaci, melassa malto, di semi o frutta a guscio.

LA FARINA DI AMARANTO IN CUCINA

Come addensante è consigliato per:

salse e creme

compattare ripieni

preparare una cioccolata calda

Come farina:

è perfetta per impasti friabili come frolle e biscotti

per gli impasti di pasta fresca, montati e lievitati alcuni preferiscono “denaturare” questa farina per affievolire il gusto caratteristico e migliorarne la lavorabilità

Per denaturare la farina di amaranto va posta in forno a 90°c per 3 ore

se non denaturate la farina sappiate che gli impasti di pasta fresca, soffici e lievitati possono risultare più fragili ed assorbire molto liquido.

Quando convertite una ricetta realizzata con farina di grano 00 è meglio miscelarla ad altre farine con una minore densità. Nella “carta delle densità di farine e amidi” trovate per ogni farina il rapporto di sostituzione con la farina di frumento.

 

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: