AMIDO DI RISO

E’ la parte amilacea del riso, ha un aroma molto delicato, é facilmente digeribile e da cremosità e morbidezza a creme e impasti.

Amido di riso come addensante

La consistenza che dona come addensante è molto morbida per questo spesso viene miscelato con l’amido di mais.

Inserito in una ricetta con una proporzione tra il 5% e 7% sui liquidi conferisce una consistenza simile ad una maionese.

Inserito in una ricetta con una proporzione tra il 7% e il 12% conferisce una consistenza simile ad un dolce un budino.

Perché possa esprimere il suo massimo potenziale addensante è necessario miscelarlo con pari quantità di acqua fredda, prima di essere miscelato a liquidi caldi. Scaldarlo fino a quando la preparazione si sia addensata. Farlo riposare in frigo fino al completo raffreddamento (dove continuerà ad addensarsi).

E’ consigliato per:

salse leggere che sostituiscono panna e mascarpone

salse

creme

composte

sughi

vellutate, zuppe

gelati

dessert al cucchiaio

Amido di riso negli impasti

Come tutti gli amidi ha un indice glicemico alto perciò è consigliabile non superare la percentuale del 20% sul peso delle farine.

Amido di riso in cucina

Anche qui dà il meglio di sé come:

sostituito del burro nella mantecatura del risotto.

polenta morbida

 

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: